PlasticsEurope pubblica oggi “Plastics: the Facts 2020”

Il documento illustra i dati aggiornati su produzione e domanda di materie plastiche nel 2019 e quelli relativi alla gestione dei rifiuti nel 2018.
 

I contenuti del rapporto

Nel 2019, a livello globale, la produzione di materie plastiche continua ad aumentare, anche se a un ritmo più lento rispetto a quello degli anni precedenti. Con circa un terzo della produzione mondiale di plastica la Cina riconferma la propria leadership di mercato.
 

Nel 2019, in Europa, la produzione e la domanda di materie plastiche calano rispetto al 2018. Ciò è dovuto principalmente a una diminuzione della domanda proveniente dai settori a valle quali quello automobilistico, l’imballaggio, l’elettrico ed elettronico.
 

Nonostante questo rallentamento della domanda, nel 2019 l’industria europea della plastica registra comunque un saldo commerciale positivo con oltre 13 miliardi di euro.
 

Le previsioni per il 2020, anno segnato profondamente dalla crisi da COVID-19, evidenziano che, dopo un forte calo nella prima metà dell’anno, nella seconda metà dell’anno la produzione di materie plastiche registra una ripresa che, prevediamo continui nell’ultimo trimestre del 2020 e durante il 2021; mentre i livelli di produzione pre-crisi probabilmente non verranno raggiunti prima del 2022.
 

Per maggiori informazioni sui dati chiave dell’industria europea della plastica e sul suo contributo a livello socio- economico, consulta “Plastics: the Facts 2020”.